Gli stoli di Mezzano (dal tedesco stollen con significato generico di galleria, cunicolo, pozzo di miniera) sono degli stretti cunicoli interrati costruiti per convogliare l’acqua delle sorgenti che circondano il paese, in modo tale da rifornire fontane, abbeveratoi e i primi acquedotti del paese. Ne esistono 3, ancora in ottimo stato di conservazione e localizzati nel centro storico. Due, illuminati, sono interamente visitabili.

Dal cuore della montagna al cuore del borgo, le acque pure delle sorgenti di Mezzano

Gli stoli di Mezzano (dal tedesco stollen con significato generico di galleria, cunicolo, pozzo di miniera) sono degli stretti cunicoli interrati costruiti per convogliare l’acqua delle sorgenti che circondano Mezzano in modo tale da rifornire fontane, abbeveratoi e i primi acquedotti del paese. Ne esistono 3, ancora in ottimo stato di conservazione e localizzati nel centro storico. Due, illuminati, sono interamente visitabili.

Il più antico risalirebbe al 1905 ed è connesso a cunicoli trasversali che lo collegano allo stol parallelo, con la volta più bassa più difficile da percorrere. La temperatura all’interno è costante, la sensazione è di fresco d’estate e di caldo d’inverno.

Lo stol che convoglia ancora l’acqua di sorgente alla fontana del Piombìn fu fondamentale dopo l’alluvione del 1966; rimase infatti come unica fonte di approvvigionamento di acqua pulita nel paese per settimane.

Altro

Storie di Mezzano

Il legno come risorsa: la dura vita dei boschieri di Mezzano

Lunghe le giornate nei boschi. Faticose e dure. Giornate di lunghi cammini e di alberi da... Altro

Sapori del Primiero - I formaggi del Primiero e il Mezzano Trentino di alta montagna

Non esiste vacanza nel Primiero che non comprenda un tour gastronomico e un assaggio dei... Altro

Gli stoli: antichi canali per l’approvvigionamento d’acqua del paese

Gli stoli: antichi canali per l’approvvigionamento d’acqua del paese

L’acqua ha rappresentato da sempre la fonte – imprescindibile – per la sopravvivenza di qualsiasi comunità; non solo acqua da bere per uomini ed animali, per la cura dell’igiene e per la pulizia, ma anche per l’irrigazione dei campi e forza motrice delle ‘macchine ad acqua’: mulini, fucine, segherie…

Le comunità del Primiero, ricco di sorgenti, risorgive e torrenti ha saputo da sempre imbrigliare le acque in canali e pozzi per garantire un approvvigionamento costante d’acqua nei centri abitati.